Menu

Apple iPhone 4S: più pratico e potente, ma la vera innovazione sta nel software che fa ecosistema

Apple iPhone 4S: più pratico e potente, ma la vera innovazione sta nel software che fa ecosistema

Possiamo metterla come vogliamo, gli ingredienti c'erano tutti: le aspettative, il nuovo Hardware, il Software, i Servizi. A mancare è stato il magico che solo Steve Jobs è capace di dare alle sue presentazioni. Eppure le innovazioni portate dal nuovo iPhone 4s non sono di poco conto!

Gli inviti riservati, le trasmissioni "pirata" in streaming video via Internet - visto che quelle ufficiali della Apple erano previste solo in differita - completate da vari commenti via Twitter, il solito riserbo sui dettagli, arricchito di alcune indiscrezioni che hanno fatto montare l'attenzione anche oltre il lecito, hanno reso l'attesissimo incontro di questo 4 ottobre a Cupertino il solito evento "alla Apple", con un gran numero di novità, gran parte delle quali in parte già preannunciate. Ma sebbene molto professionale e dettagliato, certo Tim Cook, il nuovo CEO di Apple, non ha il tocco magico che solo Steve Jobs è capace di dare a qualsiasi sua presentazione...

In ogni caso, il contenuto c'è stato, anche se l'iPhone non è diventato, come da molti immaginato, 5, ma solo 4S. In compenso, grandi novità per ciò che riguarda il sistema operativo, i servizi Cloud ed i risultati sul mercato, davvero impressionanti. Tant'è che la presentazione parte proprio da qui: "L'Asia è il nostro futuro," dice Cook. "A Nanjing, in Cina, abbiamo aperto un negozio dove abbiamo avuto 100.000 visitatori nel solo primo Week End. Giusto come confronto, a Los Angeles, che pure è un negozio di grande successo, 100.000 visitatori li abbiamo in un mese!"

E i numeri presentati non riguardano solo l'iPhone, ma la quantità di aggiornamenti scaricati per il sistema OSX Lion, le quantità di iMac e Macbook vendute negli Stati Uniti, la crescita del 23% delle vendite di Mac dell'ultimo trimestre, da confrontarsi con il 4% del resto del mercato dei PC. A questi vanno poi aggiunti i 300 milioni di iPod venduti in meno di cinque anni (da compararsi ai 220.000 Walkman venduti da Sony in trent'anni), dei quali ben 45 milioni sono nel corso di quest'ultimo anno.

Vengono quindi snocciolati i dati dell'iPhone: la versione 4 ha venduto da sola quasi tanto quanto la metà di tutte le altre versioni messe assieme, con una crescita del125%, contro i valori stimati da Gartner per l'intero settore pari a "solo" il 74%. Il che vuol dire accrescere quota di mercato. E il grafico con i livelli di soddisfazione da parte dei clienti: al primo posto l'iPhone con un valore pari al 70%, al secondo HTC con il 49%. Ma ciononostante, la strada è ancora lunga: la quota di mercato dell'iPhone è pari oggi solo al 5% del totale dei telefoni cellulari venduri, il che vuol dire che ci sono ancora grandi opportunità di crescita!

Hey, ma non siamo tutti qui per ascoltare dell'iPhone 5? Calma: arriva, ma non è l'atteso 5.
Si chiamerà iPhone 4S e porta numerose novità, molte delle quali esattamente corrispondenti a quelle già trapelate nelle anticipazioni.

Il messaggio più importante è che però costituisce solo l'avanguardia di quello che sta diventando un vero e proprio "ecosistema Apple" al cui centro si pone la nuova versione 5 del sistema operativo iOS.

Software, Software e ancora Software
Direi che una volta di più, anche in questa occasione il vero protagonista è stato il Software, a partire dall'iOS 5 illustrato da Scott Forstall, che ne dirige lo sviluppo.

Anche qui l'esordio sono stati i numeri: 500.000 sono le Apps presenti nell'Apple Store, 140.000 delle quali progettate specificatamente per l'iPad. Il totale dei Download dall'Apple Store ha toccato i 18 miliardi, raggiungendo la media di 1 miliardo al mese, per un fatturato complessivo a favore degli sviluppatori di 3 miliardi di dollari. Quindi le innovazioni:

1. iOS 5, che sarà disponibile in rete dal 12 ottobre per l'aggiornamento - gratuito - degli iPhone già esistenti, porta con sé varie applicazioni che rendono ancro più pratico e semplice fare varie operazioni. Ad esempio, con la nuova iMessage, il sistema di Instant Messaging per il quale basta un click per inviare immediatamente i propri messaggi, anche protetti da crittografia. Tenendo sempre attivo il GPS, si potranno ricevere avvisi su ciò che si deve - o si può - fare in base a dove si è. Per scattare le foto si può ora usare direttamente il pulsante del volume, molto più pratico dell'icona sul video. Cards! è un'altra nuova App che, una volta scattata una foto, ci permetterà di personalizzarla, trasformarla in cartolina ed inviarla a chiunque vogliamo, stampata e spedita, per pochi dollari, direttamente a cura di Apple.

2. L'integrazione con Twitter: se ne era rumoreggiato, ma ora l'integrazione con il più famoso Social Network di microblogging è una realtà ed è fatta direttamente a livello di sistema operativo. Il che vuol dire, ad esempio, che dopo aver scattato una foto, la si potrà pubblicare immediatamente su Twitter, volendo anche geolocalizzata e corredata di didascalia e commenti.

3. Con un'altra nuova App, Find My Friends, si possono localizzare su una mappa geografica i nostri amici, parenti e conoscenti, sempre ché questi ne abbiano dato il consenso. L'individuazione può comunque esser gestita in modo selettivo, così da garantire la riservatezza di chi non ha piacere che qualcuno sappia ove si trova in quel momento... I figli a scuola, ad esempio?

4. Pensando soprattutto all'iPad, è stata creata anche una App "Edicola" che permette di ricevere in modo organizzato tutte le riviste alle quali ci si è abbonati, con l'iPhone/iPad che le scarica in modo automatico quando sono disponibili e le propone già alla prima attivazione dell'apparato da parte dell'utente.

Ma la novità più significativa in quest'ambito è stata iCloud, un servizio - attualmente gratuito - che permette agli utenti di scaricare in rete le proprie applicazioni, fotografie, i documenti, di effettuare i back-up... Insomma di usare la Cloud come fosse un'estensione virtualReale del proprio apparato, con alcune idee innovative. Ad esempio, da momento che pressoché tutta la musica esistente - oggi si parla di 20 milioni di dischi - è conservata in iTune, invece di replicare nello spazio individuale di ciascun utente i pezzi esistenti nel suo apparecchio, ne viene fatto un indice che punta direttamente al Repository di Apple. Il risultato? Spazio risparmiato, applicazioni e dischi sempre efficienti ed aggiornati, ma anche utilizzabili dall'utente con tutte le sue apparecchiature, non già unicamente con l'iPhone per il quale sono state acquistate. Very cool!

L'atteso iPhone 4S

Finalmente, dopo una serie di altri annunci riguardanti l'iPod, Game Center, Safari, è rientrato in scena Tin Cook per illustrare il nuovo gioiello di casa Apple.

All'interno del nuovo iPhone 4S - dice Cook - abbiamo messo un nuovo Chip A5, due volte più veloce del precedente, un miglior sistema di grafica, batterie più potenti. Le antenne WiFi sono diventate due, per esser più efficaci nell'individuazione dei segnali e nella trasmissione/ricezion dei dati, mentre dai precedenti 5.8/7,2 Mbps di velocità si è passati ora a 14,4 Mbps.

E' stata migliorata la risoluzione della macchina fotografica e della telecamera, arrivando a 8 MegaPixel, con maggior luminosità e rapidità di scatto: in un confronto diretto con HTC Sensation è risultato che mentre per questo occorrono 2.1 secondi per scattare la prima foto e 1.3 per la seconda, con l'iPhone 4S bastano rispettivamente 1,1 e 0,5 secondi.
Dopo di che, con AirPlay si può fare direttamente streaming di foto, musica e video sulla propria TV, fruendo così senza problemi di schermi quanto si vuole.

Infine, i comandi vocali: con il nuovo iPhone si possono porre semplici domande a voce e il software Siri è in grado di interpretarle ed eseguire quanto richiesto. Per mostrare la capacità del nuovo sistema, Scott Forstall ha domandato al suo apparecchio: "Che tempo fa oggi?" E l'iPhone, dopo aver attivato l'applicazione Weather e localizzato dove si trova, risponde con i dati rilevati. Stessa cosa per funzioni tipo la sveglia o le ricerche su Internet. Forse ancora da mettere a punto, ma sicuramente siamo sulla buona strada.

Appuntamento ora per il prossimo annuncio, protagonista l'Pad. Sarà 3 o 2 S?

Ultima modifica ilMartedì, 19 Marzo 2013 22:13

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto