Menu

IBM e Box insieme per gestire i dati dagli Analytics in ambienti Cloud

Il Cloud Storage rappresenta una delle frontiere più calde dell'intero settore Cloud Computing. Così, mentre Microsoft punta su Dropbox, la risposta di IBM non si fa attendere: l'accordo con Box, acerrimo rivale di Dropbox ma da sempre più orientato sulle esigenze delle imprese, apre nuove prospettive per i clienti e la competizione...

Nei giorni scorsi, IBM e Box hanno siglato un accordo basato sull'impiego da parte di Big Blue della tecnologia di Box chiamata EFSS (Enterprise File Sync-and-Share ) che entrerà nel catalogo dei prodotti di IBM, nell'ambito delle soluzioni per l'elaborazione di Big Data con l'uso di Analytics.

I vantaggi di tale scelta sono evidenti per entrambe le imprese e prima di tutto gli utenti:  potendo gestire e condividere grandi quantità di dati in modo sicuro in ambienti Cloud, gli utenti acquisiscono nuovi livelli di flessibilità, mentre i due Vendor abbassano ed estendno i livelli d'uso dei rispettivi prodotti.

In virtù dell'accordo, Box, che già da tempo ha esteso il propro ambiente di Cloud Storage all'integrazione con Office 365, dotandolo di sofisticate capacità di condivisione dei contenuti e di gestione dei workflow, acquisisce la capacità di operare anche sui dati e sulle soluzioni di Content Management di IBM, alle quali si aggiungono quelle di IBM Verse, IBM Connections e delle piattaforme di collaborazione e di e-Mail, sempre di IBM.

Un altro obiettivo dell'accordo è sviluppare una nuova soluzione che permetta di utilizzare il Cloud Storage di Box anche in abbinamento alle innovative soluzioni date da IBM Watson Analytics.

Tradotto, tutto ciò vuol dire che il Cloud Storage di Box può divenire la piattaforma di riferimento dei sistemi informativi aziendali per la gestione di contenuti di vario genere, essendo perfettamente integrato con le principali applicazioni di generazione, gestione e analisi dei contenuti stessi.

Nel mirino della collaborazione Box-IBM anche i Mobile Device

Box IBM insieme per il Cloud Storage delle EnterpriseIl Cloud Storage risulta anche particoarmente utile per supportare l'accesso ai conenuti utilizzando Device Mobili evoluti. In tale contesto, alla base dell'accordo c'è anche l'intenzione di avviare uno sviluppo comune per la creazione di nuove soluzioni di accesso e condivisione dei dati in ambienti Cloud, in coerenza con la nuova strategia di IBM "Mobile First" che coinvolge il sistema operativo iOS di Apple iOS, l'ambiente di sviluppo di IBM Bluemix e non solo.

In analogia a quanto fatto nell'ambito dell'alleanza IBM-Apple, IBM e Box daranno vita ad un Hub condiviso, chiamato IBM-Box Hub, nel quale confluiranno le competenze di entrambe le organizzazioni, finalizzato alla progettazione di nuove soluzioni trasversali e verticali per rispondere alle esigenze che emergeranno nel tempo proprio a fronte di un maggior impiego del Cloud Storage.

In ogni caso, per Box - che in Italia è commercializzato e supportato da Eurosel Moma - si tratta di un importante riconoscimento alla vocazione "Enterprise" della sua soluzione di Cloud Storage.

Ultima modifica ilVenerdì, 10 Luglio 2015 10:29

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto